Torre del Lago (LU), 1 Settembre 2012 – il 1 settembre 2012 sul Belvedere Puccini di Torre del Lago è stato inaugurato il restauro della Villa Museo Puccini, dopo i lavori che hanno interessato la facciata e il tetto della Villa. Da tempo era profondo desiderio di Simonetta Puccini, nipote del Maestro e Presidente dell’Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini, riportare la casa all’antico splendore. Questo è stato possibile grazie a due sponsors che con generosità e professionalità hanno contribuito ai lavori di restauro. La ditta Caparol, nelle persone del dr. Klaus Murjahn, socio amministrativo del gruppo Caparol in Germania e del dr. Giorgio Longhi, legale rappresentante di Caparol Italiana, ha curato il restauro della facciata, riportandola al colore di inizio ‘900, mentre una parte del contributo stanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca tramite il suo Presidente dr. Arturo Lattanzi è stato

destinato al rifacimento del tetto e nel rispristino dei vialetti del giardino, ad opera della ditta Fabio Francesconi. Tutto ciò è stato possibile anche grazie alla consulenza e al supporto storico artistico dell’architetto Glauco Borella della Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio, per il patrimonio storico, artistico e etnoantropologico delle province di Lucca e Massa Carrara. I lavori sono stati coordinati dal direttore artistico ingegnere Andrea Biagiotti, responsabile dei lavori insieme all’architetto Alessandro Biagiotti. Il 1 settembre alle ore 11:00, la Villa Museo è stata presentata al pubblico con un concerto della Filarmonica Gaetano Luporini di San Gennaro diretta dal Maestro Giampaolo Lazzeri, che ha eseguito composizioni del Maestro Puccini, con la partecipazione del soprano Elisa Maltinti e del tenore Simone Maresca. Dopo il concerto e dopo la benedizione del Mausoleo da parte dell’Arcivescovo Mons. Italo Castellani, i presenti hanno reso omaggio al Maestro visitando la Villa Mausoleo appena restaurata. La Direzione della Villa Museo ringrazia coloro che si sono adoperati materialmente al fine di rendere possibile questa elaborata operazione, ma anche chi ha fornito il proprio sostegno morale, in particolare i visitatori del Museo che durante i lavori hanno comunque dato prova di sensibilità e amore nei confronti dell’arte di Giacomo Puccini e dei luoghi a lui cari.

Download brouchure PDF

Visit Us On Facebook