Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini                   

Istituto di Studi Pucciniani

2009

14 novembre, Torre del lago, Spazio Puccini

Presentazione del Libro “Puccini in Argentina” a cura e con la presenza di Varacalli Costas e Gustavo Gabriel Otero tradotto da Simonetta Puccini con interventi della dottoressa Simonetta Puccini, del Professor Stefano Ragni, membro della Fondazione Simonetta Puccini e del dottor Michele Bianchi, sovrintendente della Casa Museo Puccini.  Di seguito la presentazione del cd edito dall’Associazione amici delle case di Giacomo Puccini contenente anche l’inno” Dios y Patria” registrato nell’anno 2006 durante un concerto organizzato per presentare il libro “Puccini en Argentina” alla presenza degli autori. Al termine si è svolto il concerto di musiche pucciniane con esecuzione dell’inno scolare sopra citato, “Dios y Patria”,  per tenore e coro scritto da Giacomo Puccini a Buenos Aires nel 1905 con testo di Mattia Calandrelli; interpreti del concerto, sotto la direzione artistica del Maestro Gianfranco Cosmi, in veste anche di pianista, sono stati Chiara Panacci soprano, Tiziano Barbafiera tenore, coro Piccoli Cantori della Cappella di Santa Cecilia della Cattedrale di Lucca diretto da Sara Matteucci.

 

12 novembre, Milano

Simonetta Puccini nel 1999 ha registrato come marchio la firma del Maestro per le classi 16 e 41 (Reg. n. 926073) e quest'anno ha rinnovato tale registrazione.Con la registrazione della firma di Giacomo Puccini presso lo studio Racheli di Milano, chiunque intendesse utilizzare il nome Giacomo Puccini e la sua firma dovrà chiedere di essere autorizzato, l'utilizzo del segno è pertanto riservato alla titolare e suoi aventi causa. Senza il consenso scritto della titolare l'utilizzo è vietato per qualsiasi pubblicazione, prodotti, spettacoli o altro impiego.

 

9 luglio, Torre del Lago, Spazio Museo Puccini

Alle ore 18:00 si è svolta la conferenza“I musicisti contemporanei di Giacomo Puccini: Alberto Franchetti – un musicista da riscoprire” organizzato dalla Fondazione Simonetta Puccini, in collaborazione con l’Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini. Sono intervenuti Giorgio Gualerzi e Alberto Paloscia. ed è stato presentato il volume “Alberto Franchetti, musicista di Regnano” di Franco Costi alla presenza dell’autore.

 

4 giugno, Forte dei Marmi, Scuola dell’Infanzia "C. Girorgini"

I bambini  delle sezioni A e D della Scuola dell'Infanzia C. Giorgini di Forte dei Marmi hanno presentato TURANDOT. Lo spettacolo è stato accuratamente preparato dalle insegnanti con la collaborazione dei genitori e delle famiglie. Simonetta Puccini è stata invitata alla manifestazione alla quale ha assistito con grande emozione, congratulandosi con quanti hanno lavorato con amore e grande impegno alla realizzazione di questo spettacolo eccezionale. Si tratta di un'ulteriore dimostrazione della potenza della musica di Giacomo Puccini che con i suoi librettisti Giuseppe Adami e Renato Simoni ha creato quest'opera immortale a tutti accessibile.

 

26 maggio, Napoli

Simonetta Puccini, come lo scorso anno è stata invitata a Napoli dall'Associazione ex allievi del Conservatorio San Pietro a Majella. Il Maestro Elio Lupi ha organizzato l'evento nella città partenopea. Alle ore 17 nella Sala Rari della Biblioteca Nazionale Palazzo Reale, con l'adesione del Presidente della Repubblica è avvenuto l'incontro con le "grandi famiglie della musica": Emanuela di Castelbarco, nipote di Arturo Toscanini e Simonetta Puccini, nipote di Giacomo Puccini. All'incontro sono intervenuti anche Mauro Giancaspro, direttore della Biblioteca Nazionale di Napoli, Vincenzo De Gregorio, Presidente Onorario dell'Associazione ex allievi di San Pietro a Majella, Sandro Compagnone, giornalista RAI, Paola De Simone, giornalista e musicologa e Maria Gabriella Della Sala, direttore del conservatorio di musica di Benevento. Durante la commemorazione il M° Lupi ha consegnato a Emanuela di Castelbarco e a Simonetta Puccini 2 medaglie con dedica speciale del Presidente della Repubblica. A chiusura della manifestazione, un recital lirico durante il quale il tenore Andrea cesare Coronella e il pianista Francesco Pareti hanno eseguito musiche di Puccini.

 

14- 17 maggio,  Wolfsburg (Bassa Sassonia)

Simonetta Puccini è stata ospite della città di Wolfsburg (la città dell’automobile), accompagnata dalla sua assistente Patrizia Mavilla. L’Istituto Italiano di Cultura diretto dal dr. Stefano Jorio ha organizzato vari eventi. Il primo giorno, accompagnata dall’ing. Franco Matteucci, ex dipendente della Volkswagen, ha visitato il Kunstmuseum e il castello della città.
Il giorno 15 durante la mattinata, presso la scuola unitaria italo-tedesca ha avuto luogo un’interessante incontro con gli studenti, molti dei quali di origine italiana e padroni della nostra lingua.
Alle ore 14, presso il Municipio, la dr.ssa Puccini è stata ricevuta dal sindaco della città, alla presenza di tutta la giunta e di numerosi invitati. Il sindaco Rolf Schnellecke ha donato all’ospite il volume “Die Wolfsburg saga” e un prezioso piatto di porcellana. A sua volta Simonetta Puccini ha donato al sindaco il volume “Puccini nelle immagini”.
Alle ore 18 nel foyer dello Staaz Theater accolta dal presidente Rainer Steinkamp, ha avuto luogo un incontro con il pubblico durante il quale Simonetta Puccini ha illustrato la figura e l’opera di Giacomo Puccini ed ha quindi tracciato un quadro delle attività dell’Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini che gestisce la Villa Museo e quelle della recentemente nata Fondazione Simonetta Puccini, ambedue le istituzioni hanno sede a Torre del Lago.
Il seguente 16 maggio, durante la mattinata, Simonetta Puccini e Patrizia Mavilla, accompagnate dall’ing. Kristian Ehinger ex dirigente della Volkswagen, hanno visitato l’Autostad accolte dal direttore generale, hanno quindi visitato con grande interesse i vari padiglioni.
Nel pomeriggio, nello Staaz Theater, Simonetta Puccini ha assistito alla rappresentazione dell’opera La Bohème, direttore Alexander Joel, con i seguenti interpreti:
Mimì: Liana Alexanyan
Musetta: Rebecca Nelsen
Rodolfo: Arthur Shen
Marcello: Henryk Bohm
Coro e orchestra dello Staaz Theater di Braunschweig
 

09 05 2009, Pescia

GIORNATA IN MEMORIA DI PUCCINI. La preside, gli insegnanti e gli alunni della scuola Libero Andreotti di Pescia hanno dedicato la giornata a Giacomo Puccini che nell'estate 1895 soggiornò nei pressi della città, nella villa del Castellaccio, nel comune di Uzzano, allora appartenuta al Conte Orsi Bertolini.
In questo periodo il Maestro lavorò al II e III atto de La Bohème, come si legge su un muro della villa: "Finito il secondo atto della Bohème 23.7.95" e "Finito il terzo atto della Bohème 18.9.95".
La giornata pucciniana ha avuto inizio nella scuola detta "conservatorio", alla presenza di numerosi alunni, insegnanti e genitori: alcuni alunni hanno posto tante domande riguardanti Puccini alla sig.ra Simonetta Puccini che era ospite della città.
Simonetta Puccini è stata quindi ricevuta dal sindaco della città di Pescia che le ha donato un libro e una decorazione con lo stemma della città.
La giornata pucciniana si è conclusa nel teatro Pacini, con un concerto di musiche pucciniane.

20-22 marzo, Francia, Limoges


Simonetta Puccini, invitata all'Opera di Limoges, è stata presente alla rappresentazione di La Fanciulla del West che ottenuto un grandissimo successo. Direttore musicale M° Guy Condotte, interpreti Olga Romano(Minnie), Roman Muravitsky (Dick Johnson), Philippe Duminy (Jack Rance).

2008

2 agosto 2008 ore 18:00, Spazio Museo Puccini, viale Giacomo Puccini 258, Torre del lago P.

 L'Associazione Amici delle case di Giacomo Puccini in collaborazione con la Fondazione Simonetta Puccini - Istituto di Studi Pucciniani organizza l'incontro con Gigliola Frazzoni e Mario Fedrigo per la presentazione del volume

Gigliola Frazzoni - La Fanciulla del West

di Mario Fedrigo, Costa Editore, Bologna 2007

Ascolti dall’opera di Giacomo Puccini La Fanciulla del West con Gigliola Frazzoni, Franco Corelli, Tito Gobbi.

Orchestra e Coro del Teatro alla Scala, Milano 1956

 

 

5 luglio ore 18:00 Spazio Museo Puccini, viale Giacomo Puccini 258 a Torre del lago P.

L'associazione amici delle case di Giacomo Puccini, in collaborazione con Fondazione Simonetta Puccini Istituto di Studi Pucciniani hanno organizzato

 

        C     ConferenzaTurandot  fra ritualità e fiaba” del M° Francesco Attardi

 

Paramica edizioni per bambini

presenta

Turandot, la principessa di ghiaccio

Mostra con illustrazioni di Stefania Pravato

tratte dal volume Turandot  di Monica E. Lapenta

entrata gratuita

 

Lina Rosso: Da Venezia a Torre del Lago.

 Mostra di pittura aperta dal 20 aprile al 2 giugno,  dal lunedì al venerdì 15:00 – 18:00 (mattina solo su prenotazione).                                                              Sabato e domenica    10:00 - 12:30  e  15:00 – 18:00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presso lo “Spazio Museo Puccini” adiacente la Villa Museo, la mostra di pittura di Lina Rosso, artista veneziana, amica di casa Puccini, che fece dell’arte la propria missione di vita. Lina Rosso, figlia della buona borghesia veneziana, ottenne il diploma di disegno presso l’Accademia delle belle Arti di Venezia. Sfollata in Toscana con tutta la famiglia tra il 1917 e il 1919 dopo la disfatta di Caporetto, frequentò gli artisti amici del Maestro compositore. E fu proprio durante questo soggiorno a Viareggio e Torre del Lago che nacquero molte delle tele oggi esposte nella mostra. Pittrice vigorosa e attenta, l’artista veneziana partendo dalla lezione dei grandi maestri dell’ottocento, è aperta alle nuove esperienze del novecento. La pittura di Lina Rosso, dove luce e colore sono protagonisti indiscussi, rappresenta la sua stessa vita: una vita fatta di scelte coraggiose come quella di non sposarsi mai e di dedicarsi alla propria arte. La mostra, nell’affascinante atmosfera di Villa Puccini, ha presentato 30 opere in gran parte ad olio che percorrono il suo itinerario artistico, dalla giovinezza agli anni ‘30. La mostra, promossa dalla Fondazione Simonetta Puccini – Istituto di Studi Pucciniani in collaborazione con l’Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini e con il patrocinio del Comitato delle Celebrazioni Pucciniane e della Provincia di Lucca era ad ingresso gratuito

Il catalogo è stato curato da Giovanna Bacci di Capaci e Simonetta Puccini con la presentazione di Vittorio Sgarbi.

Segreteria di Patrizia Mavilla.

 

14 e 15 marzo

Nei giorni 14 e 15 marzo, il comune di Piacenza e Castellarquato  hanno promosso un convegno di studi dal titolo "Verso Tosca: Luigi Illica nella cultura Europea del secondo ottocento", con il patrocinio della Regione Emilia e Romagna, in occasione del 150° anniversario della nascita di Giacomo Puccini. Ospiti d'onore Raina Kabaivanska e Simonetta Puccini.

12 marzo 

E' stata inaugurata la Scuola Giacomo Puccini in Via Puccini a Parma.  La manifestazione è stata organizzata dal Lions Club  Parma con la signora Maria Luigia e con il Patrocinio del Comune di Parma. Gli alunni dell'Istituto Comprensivo, oggi Giacomo Puccini, dopo aver lavorato per molti mesi con l'insegnante di educazione musicale, professor Massimo Gabbi, hanno preparato una mostra sulla vita e sulle opere del compositore lucchese. Sono inoltre stati premiati per i loro lavori gli alunni:

La cerimonia si è conclusa con un concerto di musiche pucciniane interpretate dal soprano Paola Sanguinetti, accompagnata all'arpa dal Maestro

Davide Buralli

.        

 

  

25 gennaio                

La signora Simonetta Puccini è stata ospite del New England Conservatory dove, il giorno 27 gennaio, nella sala Jordan, si è svolto il concerto “Salute to Giacomo Puccini on his 150° birthday”. La fondatrice e direttore artistico, Tatyana Dudochkin ha organizzato la manifestazione nella quale Simonetta Puccini ha rilasciato un’intervista a Ron Della Chiesa, presentatore della WGBH.

 

2007

 

 

4 settembre 

 

Nello Spazio Museo Puccini viene ospitato il convegno "Versilia da salvare" organizzato da Italia Nostra

Programma del convegno

Introduzione ai lavori: Nicola Caracciolo (Presidente Italia Nostra-Toscana)

                                   Antonio Dalle Mura (Presidente Italia Nostra-Versilia)

Saluto di Simonetta Puccini

Partecipa al convegno il Vice Presidente del Senato Milziade Caprili

Per informazioni versilia@italianostra.org

 

21 luglio

 

Alle ore 18:00 la Fondazione Simonetta Puccini in collaborazione con l’Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini e l’Istituto di Studi Pucciniani  inaugura,  presso lo “Spazio Museo Puccini” adiacente la Villa Museo Puccini, la mostra di Salvatore Topi, pittore contemporaneo e grande ammiratore del M° Puccini.

La mostra è rimasta aperta dal 21 luglio al 5 agosto,  dalle ore 15:00 alle ore 18:30 (serate d'opera dalle 16:00 alle 19:00)

ed ha ingresso libero.

 

 

2 luglio

 

In occasione delle celebrazioni per il cinquantesimo anniversario della morte del Maestro Arturo Toscanini la Fondazione Simonetta Puccini in collaborazione con l’Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini e l’Istituto di Studi Pucciniani ha organizzato  presso lo “Spazio Museo Puccini” adiacente la Villa Museo Puccini la manifestazione: Ricordando Arturo Toscanini.

La sig.ra Puccini ha salutato il numeroso pubblico intervenuto, in particolare la contessa Emanuela di Castelbarco, nipote di Toscanini,

quindi ha presentato i relatori:

il M.° Alfredo Mandelli, il prof. Piero Melograni,  il M° Herbert Handt e il prof. Stefano Ragni.

Il M° Mandelli ha introdotto la figura di Toscanini ed ha fatto ascoltare una registrazione di varie  prove dirette dal Maestro Toscanini. Il prof. Stefano Ragni ha affrontato il testo scritto da Mandelli  “Toscanini: appunti per un bilancio critico”, Nuove Edizioni, 1972. Il prof. Melograni ha parlato del suo libro da poco uscito “Toscanini: la vita, le passioni,la musica”, Mondadori, 2007. Il M° Handt ha raccontato di aver conosciuto e suonato in un’orchestra diretta da Toscanini a New York negli anni ‘40 e di come la sua formazione musicale sia rimasta segnata da questo incontro.

La signora Puccini ha portato una preziosa registrazione del concerto di riapertura del Teatro alla Scala del 1946 diretto da Toscanini da cui è stato ascoltato l’Intermezzo (Terzo Atto) dall’opera Manon Lescaut.

 

 

30  giugno

Alle ore 17.00 nello Spazio Museo Puccini di Torre del Lago in collaborazione con la Fondazione Simonetta Puccini  avrà luogo l'incontro

 

"Ricordando Arturo Toscanini"

 

 

Presentazione dei volumi : Alfredo Mandelli “Toscanini:appunti per un bilancio critico”   Piero Melograni   “Toscanini”

Per l’occasione verranno ascoltati brani dalle opere dirette dal Maestro

Saranno presenti il M°Alfredo Mandelli, il prof. Piero Melograni,  il prof. Stefano Ragni e il M° Herbert Handt

 

 

16 giugno

Nello Spazio Museo Puccini di Torre del Lago in collaborazione con la Fondazione Simonetta Puccini  inaugurazione della mostra pittorica “Alla stagion dei fiori” di Aurora Nomellini, nipote del celebre pittore Plinio Nomellini.

La pittrice, che trae ispirazione dal mondo floreale, dedicherà a Giacomo Puccini un giardino ideale. Una stagione dei fiori che vuol durare, come la musica, attraverso le tele dipinte, e ricordare così l’antica amicizia che legava le famiglie Puccini e Nomellini all’inizio del secolo scorso, quando Giacomo Puccini e Plinio Nomellini si frequentavano quotidianamente sul lago di Massaciuccoli tra musica e pittura.

La mostra è rimasta aperta dal 17 al 30 giugno dalle ore 16:30 alle ore 18:30 e ha avuto ingresso libero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

22 aprile

Nello Spazio Museo Puccini di Torre del Lago in collaborazione con la Fondazione Simonetta Puccini  inaugurazione di due mostre ispirate al Giappone e alle eroine di Giacomo Puccini:

 

alle ore 16:00 verrà inaugurata la mostra fotografica Sulle tracce di Thomas Blake Glover dell’artista scozzese Ken Paterson, recatosi in Giappone nel 2005 per illustrare la vita di Thomas Blake Glover, imprenditore amante della cultura giapponese, e per raccontare agli scozzesi il successo di molti loro compatrioti che hanno viaggiato intorno al mondo in epoca di emigrazione di massa. È desiderio del fotografo evidenziare il legame permanente tra il Nord-Est della Scozia, dove Glover nacque, l’Italia e il Giappone

 

alle ore 16:30 inaugurazione della mostra pittorica Le eroine pucciniane della pittrice estone Viive Sterpu. Le protagoniste delle opere pucciniane sono rappresentate con grande intensità pittorica dovuta all’abilissimo uso decorativo del colore. Viive Sterpu è anche autrice delle immagini presenti su una serie di francobolli emessi in Finlandia per commemorare i vari anniversari pucciniani, serie che si concluderà nel 2015 con Turandot.

Seguirà una cerimonia di donazione a Simonetta Puccini  dei dipinti esposti.

 

 

 

                                                                                                                        quadro di Viive Sterpu

 

 

 

 

Durata  22. 04. 07 al 27. 05. 07   Ingresso libero

Orario: dal lunedì al venerdì 15:00 – 17:30

            sabato e domenica  10:00 – 12:00 e 15:00 – 17:30

 

 

 

14 febbraio

A distanza di un anno nuovo riconoscimento dei diritti di Simonetta Puccini: una sentenza del tribunale, sezione distaccata di Viareggio, ha respinto la pretesa della Fondazione Giacomo Puccini sulla Villa di Torre del Lago. Simonetta Puccini è stata confermata nel possesso dell'immobile e dichiarata legittima proprietaria.

 

27 gennaio

Alle ore 15:30 in collaborazione con la Fondazione Simonetta Puccini inaugurazione mostra fotografica Torre del Lago al tempo di Puccini: arte e territorio nello "Spazio Museo Puccini" -viale Puccini 262- adiacente la Villa Museo Puccini. Ingresso libero.

 

2006

 

9 dicembre

Simonetta Puccini è stata ospite dell'Associazione I Cavalieri  di Pisa che ha organizzato la manifestazione "Challenge di Natale 2006" riservata a possessori di auto Porsche & Ferrari. La manifestazione, con finalità di solidarietà e beneficenza si è svolta a San Giuliano  Terme.

 

29 novembre

dopo un mese di lavori riapre al pubblico  la Villa Museo Puccini, visitabile gratuitamente in occasione del giorno dell’ottantaduesimo anniversario della scomparsa del Maestro. Durante il mese di novembre è stato eseguito il  restauro della decorazione pittorica del sottoscala e della scala all'interno della Villa Museo Puccini E’ possibile adesso immergersi nell’antico splendore di queste stanze nelle quali Giacomo Puccini componeva le sue immortali melodie. Prosegue così l’attività dell’Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini, presieduta dalla nipote del Maestro, Simonetta Puccini. L’Associazione, che gestisce il Museo Puccini, pur non usufruendo di contributi pubblici, riesce, oltre a garantire l’apertura al pubblico della Villa durante tutto l’anno, a mantenere viva la presenza di  Puccini, curando l’aspetto artistico e architettonico della Casa-Museo. Alle ore 15:00 Simonetta Puccini accoglierà i visitatori e sarà lieta di guidarli  alla scoperta delle nuove atmosfere  del Museo, dopo la deposizione della corona di alloro alla statua del Maestro sulla piazza Belvedere. Alle ore 15:30 nello Spazio Museo Puccini ci sarà la proiezione del video dell'opera Manon Lescaut con Placido Domingo e Renata Scotto, orchestra del Teatro Metropolitan Opera di New York.

 

28 ottobre  

 Su iniziativa dell'ambasciatore italiano in Finlandia e la collaborazione dell'Istituto di cultura italiana a Helsinki, del sindaco di Jarvenpaa,  della Fondazione Simonetta Puccini e dell'accademia Sibelius è stato organizzato appunto a Jarveenpaa, dove sorge Ainola la Casa-Museo di Sibelius il  seminario "Puccini-Torre del Lago/ Sibelius- Ainola.  L'idea, nata a seguito di una visita alla Casa - Museo Puccini di Torre del Lago del sindaco di Jarvenpaa ,Erkki Kukkonen, che ha riscontrato analogie tra le due case museo, entrambe in prossimità di un lago,  si è  sviluppata dopo una visita di Simonetta Puccini in Finlandia. La nipote del Maestro, impossibilitata ad intervenire per precedenti impegni, ha affidato all'architetto Massimo Carli il compito di illustrare gli aspetti architettonici della villa e al musicologo Michele Bianchi l'incarico di tratteggiare gli aspetti della personalità di Giacomo Puccini.

 

ottobre 

“Giacomo Puccini: conoscere e amare l’opera”  progetto culturale per gli amanti della musica: 4 incontri dedicati a La bohème, Tosca e Madama Butterfly presso la sede del C.I.F. Comunale di Milano Piazza San Giorgio 2 nei giorni 5,12,19, 26 ottobre dalle 18,30 alle 20,00. Gli incontri prevedono ascolti dal vivo, grazie agli allievi di canto della Scuola Musicale di Milano e saranno coordinati dal professor Antonio Polignano docente di letteratura poetica e drammatica e direttore della Scuola Musicale di Milano.

5 ottobre 

Simonetta  Puccini ha partecipato insieme alla delegazione della città di Viareggio al tour promozionale della città a Karlovy Vary, nella Repubblica Ceca, in occasione della giornata conclusiva del 39° TourFilm 2006, il festival cinematografico su film, documentari e video su turismo che, ogni anno, si svolge nella città boema.
Nel corso della giornata finale del TourFilm, Simonetta Puccini ha partecipato ad un concerto di musiche pucciniane organizzato dalla Fondazione Festival Pucciniano (soprano Alessandra Meozzi - baritono Massimiliano Valleggi accompagnati al pianoforte da Laura Pasqualetti)e ad una serata gastronomica con presentazione di prodotti tipici di Viareggio. Nel corso del Gala Award, il Vicesindaco Gianfrancesco Parenti, avvocato di Viareggio e Simonetta Puccini, nipote del Maestro, sono stati invitati sul palco di premiazione per poter raccontare la figura del grande compositore e la sua terra. Simonetta Puccini ha visitato con molto interesse la citta di Karlovy Vary dove nel 1912 soggiornò anche Giacomo Puccini.

 

1 ottobre 

Alle ore 17.00 in collaborazione con la Fondazione Simonetta Puccini, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e il patrocinio del Comune di Lucca e del Comitato Nazionale per le Celebrazioni Pucciniane viene eseguito a Lucca  la marcia "Dios y Patria",  all'Auditorium dell'Istituto Musicale L. Boccherini

 

 

30 settembre 

Alle ore 17:00 in collaborazione con la Fondazione Simonetta Puccini, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e il patrocinio del Comitato Nazionale per le Celebrazioni Pucciniane viene eseguita in  anteprima europea a Torre del Lago Puccini  la marcia "Dios y Patria",  fino ad ora sconosciuta, in un concerto diretto dal Gianfranco Cosmi. Soprano Maria Luisa Borsi, tenore Tiziano Barbafiera, Coro delle voci bianche della Cappella di Santa Cecilia di Lucca diretta da Sara Matteucci. La marcia " Dios y Patria" fu composta da Giacomo Puccini durante il suo soggiorno a Buenos Aires nel luglio 1905 ed è stata recentemente scoperta  negli archivi del quotidiano «La Prensa» di Buenos Aires dai ricercatori argentini Gustavo Gabriel Otero e Daniel Varacalli Costas. I due ricercatori hanno descritto le circostanze del ritrovamento dell'inedito ed hanno ricostruito, con un interessante apparato fotografico, il soggiorno di Puccini a Buenos Aires nel volume "Puccini in Argentina- giugno-agosto 1905" . Gli autori vengono a presentare questo volume  a Torre del Lago Puccini con l'introduzione di Stefano Ragni, docente all'Università per stranieri di Perugia.

 

 

 6 settembre

Due turisti danesi, che si erano sposati il 3 settembre di fronte al Teatro dell’Opera di Copenaghen, durante la visita al Museo, nella cappella hanno deposto il bouquet nuziale sulla tomba del Maestro Puccini.

 

 2 settembre

Simonetta Puccini partecipa al convegno “Giacosa e la poesia per musica”  convegno di studi Ivrea, Teatro Giacosa in occasione del 9° Festival Musicale della Via Francigena Canavesana.

26 agosto 

Alle ore 18:00 nello "Spazio Museo Puccini" -viale Puccini 262- adiacente la Villa Museo Puccini

L’America vista  da  due librettisti di Puccini

sono presentati i volumi:   

New York (1884) di Ferdinando Fontana e Dario Papa        Impressioni d’America (1899 ) di Giuseppe Giacosa.

Sono presenti il prof. Stefano Ragni, docente all’Università per Stranieri di Perugia, Bianca Maria Longoni, autrice di una tesi di laurea su Ferdinando Fontana.

In occasione del centenario della morte di Giuseppe Giacosa, scrittore, poeta e librettista di Bohème, Tosca e Madama Butterfly viene presentato il libro di Germana Peritore Giuseppe Giacosa. Dai castelli canavesani al sogno americano. ed. Ananke, Torino 2006.

Così scrive l'autrice in un articolo pubblicato sulla Sentinella del Canavese:

Incontro a Torre del Lago Puccini

Innamorata da sempre della musica di Giacomo Puccini, tutto mi sarei aspettata salvo un invito nella Sua casa di Torre del Lago, per partecipare ad una conferenza durante la quale avrei presentato il mio libro Giuseppe Giacosa. Dai castelli canavesani al sogno americano ed. Ananke Torino. Invece, sono in vacanza e squilla il telefono cellulare: la nipote del Maestro, Simonetta Puccini, mi chiede con un garbo ed una delicatezza non comuni, la mia disponibilità a parlare del suo illustre nonno e dell’America vista dai Suoi librettisti Giacosa e Fontana, proprio nello Spazio Puccini di Torre del Lago, sabato 26 agosto. Mi coglie l’emozione per tanto onore ed accetto con senso di riconoscenza; considero il fatto come una delle cose più importanti che mai mi sarebbero potute accadere nel corso della mia esperienza di conferenziera e scrittrice. Così, armata di riverenza e di entusiasmo, raggiungo Viareggio il giorno precedente la data stabilita e trovo ad attendermi alla stazione la signora Simonetta Puccini in persona, che sarà con me tutta la serata. Bella ed  energica, sprizza simpatia, disponibilità e signorilità da ogni poro. Senti di trovarti di fronte una persona straordinaria, pur nella sua semplicità, e a lei ti affidi con istintiva amicizia. Tralascio di descrivere la bella ospitalità  a me riservata, poiché intendo subito parlare della mia scoperta di Torre del Lago Puccini, il giorno dopo, della Casa Museo e dell’attiguo Spazio Auditorium, sede della conferenza. Con me ci sono la studiosa milanese dr. ssa Longoni ed il professor Ragni dell’Università per Stranieri di Perugia, insigne musicologo. Visitiamo la casa del Maestro con un misto di serenità e soggezione. Il  pianoforte sul quale sono nate melodie ineguagliabili, gli spartiti manoscritti, gli oggetti personali, la Cappella, che contiene le spoglie mortali del musicista, sono lì, quasi a portata di mano, ben fruibili dagli occhi e dal cuore. Tutto è bellezza allo stato puro.Ci raggiunge la signora Simonetta che ci accompagna per un tratto del percorso. Ci porta a visitare il giardino a la dependance, ci omaggia di un CD con musiche di Puccini, alcune inedite, altre dei suoi antenati musicisti lucchesi a partire dal 1700. Dalla padrona di casa ci sentiamo coccolati..Poi raggiungiamo lo Spazio Puccini, arioso e razionale, bello e rasserenante, circondato da uno spazio verde che lo isola e protegge da interferenze esterne. Sulla parete di fondo  troneggiano una gigantografia del Maestro (un uomo bellissimo!) con ai lati quelle di due dei Suoi librettisti: Giacosa e Fontana. La sala accoglie gli ospiti, sempre più numerosi. Diventa stracolma.  Ci sentiamo avvolti nel suo calore, esaltato dalle musiche di sottofondo (brani di Edgard e Le Villi) e dal profumo vivo del legno del soffitto. Alle 18,20 Simonetta Puccini apre i lavori, ci presenta, illustra il programma dell’incontro e lascia la parola al prof. Ragni, che ritaglia per sé il ruolo di moderatore, generoso nel lasciare tutto lo spazio alle due conferenziere. Inizia la dr. ssa Longoni a parlare con competenza della New York di Fontana; poi è il mio turno, con  Impressioni d’America di Giuseppe Giacosa e la presentazione del mio libro sullo scrittore piemontese. Il pubblico è dei più qualificati ed attenti; nelle prime file siede la Marchesa Maria Carandini, anch’essa canavesana e nipote  dello scrittore Francesco Carandini, che ascolta interessatissima la mia esposizione su Giacosa, del quale è cugina. Più di un’ora intensa, interrotta solo qua e là da applausi sinceri. Alla fine giungono numerose  le domande del pubblico e continuano, a conferenza terminata, mentre firmo le copie dei miei libri che  vanno letteralmente a ruba. Poi il commiato e il ringraziamento della padrona di casa. La serata si conclude, per noi  conferenzieri, pochi amici e la nostra ospitante, con una cena indimenticabile allo Chalet del Lago di Massaciuccoli, dove un tempo  Giacomo Puccini trascorreva le proprie giornate di lavoro e di svago. Ad ulteriore  testimonianza della signorile ospitalità di Simonetta Puccini, valga il fatto che il giorno successivo, mezz’ora prima della partenza per il ritorno a casa, viene ancora a prendermi con l’auto in albergo, per accompagnarmi alla stazione ferroviaria. Ci salutiamo come due amiche di vecchia data, con commozione ed un arrivederci a presto.  Germana Peritore.

Così scrive Oriano De Ranieri su La Nazione il 31 agosto 2006:
 

15 luglio 

Alle ore 18.00 nello "Spazio Museo Puccini" adiacente la Villa Museo Puccini si tiene la conferenza su "L'emigrazione lucchese durante il grande esodo ( 1870-1920)  e Michele Puccini". Parlano il dr. Valerio Cecchetti, presidente dell'Associazione Amici Lucchesi nel Mondo, e il prof. Michele Bianchi.

La famiglia Puccini proviene da Celle, località situata tra Barga, Coreglia e Bagni di Lucca, luoghi interessati a quel tipo particolare di emigrazione lucchese: i figurinai. Come testimonianza di questa emigrazione, interviene Silvano Tofani, figlio di Antonio, figurinaio di Benabbio (Bagni di Lucca) che partecipò, con la compagnia dei figurinai,  ai funerali di Puccini a Bruxelles nel 1924.

 

 

 

5 agosto 

Norma Fantini - soprano- interprete di Tosca al Festival Puccini in visita al Museo scrive sul libro degli ospiti:” L’emozione che si prova in questa casa è unica. Si sente il Maestro Puccini presente…e sento la sua presenza nei teatri di tutto il mondo dove ho la fortuna di eseguire la sua stupenda musica. Con affetto immenso”.

 

20 luglio 

Alle ore 21:00 Simonetta Puccini è stata intervistata all'interno della rassegna culturale “Viareggio Incontri”.

 

26 maggio

Intervento polemico di Simonetta Puccini alla presentazione del Concerto Evento 2006 Giacomo Puccini Secondo Atto, alla Scala di Milano. La nipote del grande compositore ha dapprima ringraziato il Comitato Nazionale per le Celebrazioni Pucciniane, presieduto da Bruno Ermolli, e quanti hanno collaborato (fra cui l’assessore della Cultura di Milano, Stefano Zecchi) alla realizzazione del secondo appuntamento del Gran Teatro all’aperto di Torre del Lago Puccini, fissato per il prossimo 18 giugno. Subito dopo, Simonetta Puccini ha replicato criticamente all’assessore alla Cultura di Viareggio, Cristina Boncompagni, che aveva annunciato il progetto della costruzione di un nuovo, grande Teatro a Torre del Lago, capace di 3.200 posti, entro il 2008, in tempo per ospitare il quarto e ultimo Concerto della tetralogia pucciniana affidata al maestro Riccardo Chailly, all’Orchestra Filarmonica e al Coro della Scala. «Sono grata a tutti voi per il lavoro svolto - ha dichiarato Simonetta Puccini, anima della Fondazione Festival Pucciniano - ma sul nuovo teatro già in costruzione a pochi passi dalla Villa di Torre del Lago esprimo le mie riserve. Si poteva collocarlo in una posizione diversa ed evitare di abbattere gli alberi, che sono stati eliminati per fargli posto, e di piantare i piloni di cemento nel lago». Il versante artistico della manifestazione lucchese-milanese, che propone arie note e meno note di Puccini, è stato commentato da Chailly: «Il programma è un’interessante indagine sulla costruzione della grande e magnetica personalità di Giacomo Piccini. Si comincia con lo sconosciuto Preludio del secondo atto di "Manon Lescaut", una pagina curiosa e rivelatoria che il grande maestro scrisse nel 1892». Di altissima qualità il cast di cantanti, con il soprano Ines Salazar, il tenore Fabio Sartori, i baritoni Giorgio Surian e Domenico Colaianni “Puccini, nuovo teatro contestato dagli eredi” articolo di Paolo Calcagno apparso su Il Tempo.

 

1 aprile 

Alle ore 15:30 circa nello Spazio Museo Puccini, adiacente alla Villa Museo viene proiettato il filmato Il lago di Massaciuccoli – presente e futuro di Gianni Matteucci in occasione della visita dell’Associazione Amici della Casa Verdi alla Villa-Mausoleo del Maestro Puccini.

 

11 marzo 

Simonetta Puccini assiste alla rappresentazione di “I diritti dell’anima” di Giuseppe Giacosa regia di Pietro Arrigoni ad Adro (Brescia)

 

 

6 febbraio

Con sentenza del 6 febbraio 2006 il Tribunale di Lucca ha disposto la restituzione della Casa Natale di Giacomo Puccini sita in via di Poggio a Lucca a Simonetta Puccini, La causa era iniziata nel 1999.

 

1-5 febbraio  

Simonetta Puccini  assiste alla rappresentazione de Il trittico e della Fanciulla del West all’interno del Puccini Festival della Deutsche Oper di Berlino.

2005

 

 

 29 novembre

Dopo un mese di lavori riapre al pubblico il 29 novembre alle ore 15:30  la Villa Museo Puccini, visitabile gratuitamente in occasione dell’ottantunesimo anniversario della scomparsa del Maestro. Durante il mese di novembre è stato eseguito il  restauro della decorazione pittorica dell’ingresso della Villa Puccini, eseguito da una ditta di fiducia della Soprintendenza di Lucca. E’ possibile adesso immergersi nell’antico splendore di queste stanze nelle quali Giacomo Puccini componeva le sue immortali melodie. Prosegue così l’attività dell’Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini, presieduta dalla nipote del Maestro, Simonetta Puccini. L’Associazione, che gestisce il Museo Puccini, pur non usufruendo di contributi pubblici, riesce, oltre a garantire l’apertura al pubblico della Villa durante tutto l’anno, a mantenere viva la presenza di  Puccini, curando l’aspetto artistico e architettonico della Casa-Museo. Simonetta Puccini accoglierà i visitatori e sarà lieta di guidarli  alla scoperta delle nuove atmosfere  del Museo. Alle ore 16:30 ci sarà la deposizione della corona presso la statua del Maestro sulla piazza Belvedere davanti la Villa.

 

 9 ottobre

Alle ore 10:30 nello “Spazio Museo Puccini" adiacente la Villa Museo Puccini  di Torre del Lago vengono  presentati  la mostra fotografica e l’opera  I palazzi di Lucca  di Gerardo Mansi in occasione del convegno nazionale ANFACI.  La mostra rimarrà aperta fino a domenica 23 ottobre.

 

15 settembre

La Fondazione Simonetta Puccini è stata costituita  il 29 gennaio 2005 per volontà di Simonetta Puccini, nipote del Maestro, che ne è anche  la presidente,al fine di  onorare il nome di Giacomo Puccini. Raccoglie l’opera dell’Istituto di Studi Pucciniani – fondato il 27 novembre 1979 - e dell’Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini – fondata il 18 ottobre 1997 - e promuove tutte le attività che riterrà utili per la conservazione, valorizzazione, conoscenza e diffusione del patrimonio artistico di Giacomo Puccini, dell’ambiente e dei luoghi dove il Maestro visse e compose le sue opere. La Fondazione è stata presentata a Milano da Simonetta Puccini, il giorno 15 settembre 2005, nel ridotto del Teatro Alla Scala nell’ambito della conferenza stampa, organizzata dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni Pucciniane,per presentare  ill concerto pucciniano Giacomo Puccini, I atto. La conquista di uno stile. Dai preludi sinfonici a Manon Lescaut, diretto dal Riccardo Chailly che si è  tenuto il 16 ottobre 2005 nella Basilica di San Frediano. L’annuncio della nascita della Fondazione ha avuto ampia risonanza sui principali quotidiani. La Fondazione Simonetta Puccini che non ha scopo di lucro  ha ottenuto il riconoscimento giuridico in data 8 luglio 2005.

La Fondazione propone le seguenti attività:

costituzione di una biblioteca pucciniana, composta anche dal materiale raccolto  dall' Istituto di Studi Pucciniani e aperta agli studiosi italiani e stranieri

realizzazione di una mostra permanente su Giacomo Puccini 

realizzazione di una mostra su Puccini e i “pittori del lago” e altre mostre temporanee

Inoltre la Fondazione Simonetta Puccini si propone di :

diventare un punto di riferimento per la consulenza e la presentazione dell'attività editoriale su Giacomo Puccini in Italia  e all'estero

instaurare  rapporti continuativi con le scuole, rivolgendo una particolare attenzione a quelle del territorio

sviluppare l'attività di conferenze, organizzare giornate di studio e ricerche su Giacomo Puccini

pubblicare i cataloghi delle mostre e gli atti dei convegni che verranno organizzati dalla Fondazione Simonetta Puccini.

 

29 agosto

23 bambini di Chernobyl, ospiti dell’Associazione delle Associazione Bambini per Chernobyl, sono ricevuti alla Villa Museo di Torre del Lago per una visita al Museo seguita da una merenda. I bambini, accompagnati dalle loro insegnanti,si sono mostrati entusiasti e dopo essersi  trattenuti  in giardino, si sono congedati ricevendo dalla sig.ra Puccini un ricordo della Villa Museo di Torre del Lago.

 

20   agosto

Alle ore 18 nel giardino della Villa Museo Puccini di Torre del Lago viene presentato  in anteprima nazionale il volume Giacomo Puccini di Marcel Marnat - ed. Fayard, 2005. Presentazione del prof. Enzo Restagno, musicologo e del prof. Stefano Ragni dell'Università per Stranieri di Perugia. Sarà presente l'autore.

 

27 luglio

 

In collaborazione con l'Associazione Culturale Odeia alle ore 18:30 nel giardino della Villa Museo Puccini di Torre del Lago ha luogo la lettura /spettacolo del testo The Girl of the Golden West di David Belasco (che ha ispirato Giacomo Puccini per la composizione dell’omonima opera) in occasione del centenario della prima rappresentazione tenutasi a Pittsburg nel 1905. Presentazione del musicologo dr. Vincenzo Ramon Bisogni Lettura del testo teatrale nella traduzione ed adattamento di Vincenzo Ramon Bisogni. Personaggi ed interpreti Minnie-Monica Menchi Johnson-Paolo Bussagli Rance-Andrea Amos Niccolini  Nick-Roberto Granucci         Ashby-Francesco De Muro Fiocco Sonora-Vincenzo Esposito Ziello  Regia – Monica Menchi Narratore-Zeno RenziMusiche tratte dall'opera di Puccini eseguite dalla pianista Francesca Maggini.

 

16  luglio

Alle ore 18 nel giardino della Villa Museo Puccini di Torre del Lago viene presentato  il volume Lina Cavalieri. La donna più bella del mondo La vita (1875-1944) di Franco Di Tizio -Ianieri Editore. Presentazione di Umberto Russo, docente di Letteratura Italiana Università di Chieti e Alfredo Mandelli, musicologo dell'Istituto di Studi Pucciniani, Letture di Arnaldo Ninchi. E' presente l'autore.

 

25 giugno

Alle ore 18 nel giardino della Villa Museo Puccini di Torre del Lago è stato presentato  il volume Tosca's Prism Northeastern University Press-Boston. Tra i curatori sono intervenuti:  Julian Budden, Deborah Burton, Pier Giuseppe Gillio, Herbert Handt, Giuseppe Sanguineti, Dieter Schickling, Agostino Ziino. Inoltre erano presenti Maria Dragoni e Stefano Ragni. Il libro raccoglie i contributi di studiosi che nel 2000 hanno dibattuto sulla vitalità e sull’attualità di un’opera che ancor oggi raccoglie il consenso del pubblico di tutto il mondo. Curato da Deborah Burton, Susan Vandiver Nicassio e Agostino Ziino.

 

5 luglio

Albano Carrisi, in visita al Museo, scrive: “ La vita…il suo contrario…e la vita eterna della sua musica…ed io respiro questo grande, sublime mistero qui in questa casa e oltre”.

 

1 luglio

Alle ore 18.00  Simonetta Puccini è ospite del Dipartimento di Culture Comparate dell’Università per Stranieri di Perugia. Accogliendo l’invito del professor Cacciaglia, direttore del Dipartimento, Simonetta Puccini parlerà delle dimore storiche legate al nome del suo illustre antenato.

 

8 aprile  

L'opera Edgar va in scena in forma di concerto alla Almi Hall ad Helsinki alla presenza di Simonetta Puccini.

 

 27 febbraio

"Si terrà questa sera alle 19 il concerto di musica classica "Ricordando Puccini" a cura della scuola musicale "Puccini" di Galatina. L'iniziativa patrocinata dal Comune rende omaggio al grande musicista di Lucca e si terrà nell'aula magna dell'Ipsia in viale Don Bosco, alla presenza di Simonetta Puccini, nipote di Giacomo e ospite d'eccezione della serata": da "Il nuovo quotidiano di Puglia" del 27 febbraio 2005.

 

 

2004

 

 22 dicembre

In occasione della posa della lapide a Viareggio in memoria del soprano Solomiya Krushelnytska, interprete di Cio Cio San nell'edizione di Brescia del 1904, e vissuta a Viareggio per molti anni, visita al museo dell'Ambasciatore dell'Ucraina in Italia, Anatoli Orel, che così scrive nel libro degli ospiti del Museo : " Siamo profondamente commossi dalla visita alla casa del genio della Musica".

Nel corso della cerimonia del Premio Puccini, quest'anno conferito al soprano Gianna Galli, è stato attribuito il  Premio Puccini straordinario a Simonetta Puccini, nipote del compositore e presidente dell'Associazione Amici delle Case di Giacomo Puccini, che gestisce la Villa- Museo Puccini di Torre del Lago Puccini, per il "puntuale e costante impegno a favore della promozione della musica e dei luoghi pucciniani".

 

 8 dicembre

A Marnate (VA) organizzata dall'Assessorato alla cultura   e dall'Associazione Pentagramma viene eseguita la Messa di Gloria di Giacomo Puccini, orchestra e coro "Euphonia" di Carbonate diretti dal G.Paolo Vessella, tenore- Hernan Dario Duek, baritono - Roberto Malaguti - chiesa di S. Ilario. Ospite d'onore Simonetta Puccini.

 

29 novembre

Riapre, oggi visitabile gratuitamente, la Villa Museo Puccini dopo i restauri del soffitto ligneo dello studio dove Giacomo Puccini componeva- sono riaffiorati i colori originali, l'oro in particolare- e del pavimento a mosaico del piano terra. Si celebra oggi l'ottantesimo anniversario della morte di Giacomo Puccini. Durante questo primo giorno di visita, la Villa risuona della Messa di Gloria, composta da Puccini a soli 22 anni e che è riproposta stasera alle 21.00 nella chiesa di San Giuseppe a Torre del Lago, a cura della Villa-Museo Puccini in collaborazione con la Fondazione Festival Puccini. L'esecuzione è affidata alla Corale Guglielmi di Massa, al Coro San Nicola di Pisa e all'Orchestra Sinfonica di Grosseto diretta dal Paolo Biancalana. I due solisti sono il tenore Alessandro Maffucci ed il baritono Massimiliano Galli. "A questa Messa -conclude Simonetta Puccini- io sono particolarmente affezionata, per quanto per anni non sia stata molto eseguita. Recentemente, invece, è stata ripresa. A parte l'esecuzione di Torre del Lago, è stata suonata a settembre a Torino", nella chiesa di San Filippo dal Coro e Orchestra dell'Accademia Stefano Tempia diretta dal Massimo Peiretti Stefano e l' 8 dicembre verrà di nuovo riproposta a Marnate, vicino Gallarate."

 

Conferenze estate

Sabato 21 agosto

Alle ore 18.30 nel giardino  della Villa- Museo Puccini di Torre del Lago il Alfredo Mandelli e il prof. Stefano Ragni  parlano di: “Le metamorfosi della farfalla” nel centenario dell’opera Madama Butterfly. Il Alfredo Mandelli, dell’Istituto di Studi Pucciniani, parla della quattro versioni dell’opera avvalendosi di ascolti musicali delle prime due versioni:

Milano- Teatro alla Scala 14 febbraio 1904

Brescia- Teatro Grande 28 maggio 1904

Londra- Covent Garden 1905

Parigi Opera Comique 1906 ( è la versione che normalmente viene eseguita)

In conclusione è risultato che Puccini, nell’evoluzione dell’opera, è stato il miglior critico di sé stesso eliminando alcune parti( tra cui quelle che mettevano in ridicolo i giapponesi) e mantenendo le parti migliori. Il dott. Giorgio Cavallai ha curato la proiezione di numerosi ritratti delle più famose interpreti dell’opera, dalla prima Rosina Storchio alle contemporanee Raina Kabainvaska e Daniela Dessì.

 

Centenario Madama Butterfly

All’interno del Museo  è allestito uno spazio dedicato all’opera Madama Butterfly, che fu composta proprio in questa casa, con libri, costumi ed oggetti vari.

E’ stato preparato un opuscolo che viene distribuito gratuitamente  ai visitatori nel quale si racconta l’opera attraverso il libretto e le vicende delle rappresentazioni, dal fiasco clamoroso della prima sera alla Scala a Milano il 17 febbraio 1904, alla versione di Brescia del 28 maggio, alle altre versioni del 1905 e del 1906.

 

 14 agosto

Visita al museo del console della Repubblica di Bielorussia Igor Moiseev accompagnato dal Coordinamento Associazione  Bambini di Cernobyl di Torre del Lago Puccini.

 

11 agosto

Visita al Museo del Ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu, del Prefetto di Lucca Francesco Paolo Tronca e del Questore  Maurizio Manzo. Così riferisce il giornale Il Tirreno del 13 agosto 2004: "...subito dopo l'opera (il ministro Pisanu) non si è lasciato sfuggire l'occasione - a mezzanotte passata - di una visita alla casa museo di Puccini, sul Belvedere, a fianco del teatro. A fargli da cicerone, Simonetta Puccini, nipote del compositore, che al ministro ha anche fatto ascoltare "Cessato il suon dell'armi", l'inno inedito del maestro lucchese rivenuto l'anno scorso e presentato a Torre del Lago nella chiesa di San Giuseppe". L’Inno è stato presentato il 6 giugno 2003 nella Cattedrale di San Martino a Lucca e l’8 giugno 2003 nella chiesa parrocchiale di Torre del Lago Puccini insieme ad alcune composizioni dei musicisti Puccini.

 

 24 luglio

Celebrazione S. Messa e visita al Museo della Parrocchia Santuario S.Maria dei Prati di Busseto.

 

 30  maggio

Visita al Museo del tenore Juan Pons che così scrive:" Con grande emozione ho avuto l'onore di poter visitare questo museo. Grazie".

Visita al Museo del tenore Placido Domingo che così scrive: "Che emozione trovarmi ancora qui dopo trent'anni!". Il 28 maggio Placido Domingo ha diretto l'opera Madama Butterfly  in occasione del centenario nel teatro all'aperto di Torre del Lago.

 

6 marzo

                    Visita al Museo del Vescovo di Same, in Tanzania.

 

2003

 

6 ottobre

Nel giardino della Villa Museo Puccini a Torre del Lago, l’orchestra Casale Musica, proveniente da Basilea, rende  omaggio a Giacomo Puccini eseguendo l’elegia Crisantemi composta dal Maestro nel 1890 per la morte del Principe Amedeo di Savoia. Erano presenti i parenti degli orchestrali ed alcuni affezionati pucciniani di Torre del Lago Puccini e di Viareggio.

9 settembre

Un gruppo di ospiti della Casa di Riposo per Musicisti Fondazione Giuseppe Verdi di Milano è stata ospite di Simonetta Puccini che li ha accolti alla Casa Museo Puccini di Torre del Lago  e li ha guidati all’interno del Museo. Sono stati accompagnati  dalla dott. sa Danila Ferretti, segretario generale della Casa di Riposo per Musicisti Fondazione Giuseppe Verdi, e da un gruppo di dirigenti. Simonetta Puccini, dallo scorso ottobre, è stata nominata Presidente dell’ Associazione Amici della Casa Verdi.

agosto

Un giovane che faceva parte di un gruppo di handicappati mentali provenienti dal centro di Lanzo (Como), durante la visita guidata da Simonetta Puccini, ha cominciato a parlare del Maestro e del Museo con gran sorpresa degli accompagnatori: si trattava di un giovane autistico che da molti anni viveva isolato, chiuso in un suo mondo senza parlare che, evidentemente,  il luogo e la musica di Puccini hanno aiutato a liberarsi.

Conferenze estate

01 giugno  ore 18:30

Presso Villa Orlando  viale Giacomo Puccini, 252   Torre del Lago Puccini, Simonetta Puccini e Alfredo Mandelli presenta il  catalogo della Villa Museo Puccini di Torre del Lago - segue la conferenza -concerto del Maestro Bruno RigacciL’anima della donna nell’opera di Puccini”.

27 luglio ore 18:30

Rossana Bossaglia presenta il volume “Madama Butterfly” di Davide Pizzigoni, edizioni Mondadori Electa. Presenti l'autore e  il musicologo Michele Bianchi. Madama Butterfly ‚ il terzo volume della collana Proscenio dedicata da Electa/Leonardo Arte all'opera. L'organizzazione dei testi, la loro disposizione grafica, i disegni ispirati alle atmosfere delle opere sono curati dallo scenografo Davide Pizzigoni.La scena che apre Madama Butterfly ‚ il Giappone secolare e immutabile all'alba dell'incontro fatale con l'Occidente, dell'incontro altrettanto fatale di Butterfly con Pinkerton, ufficiale della marina degli Stati Uniti: una casa bianca, di carta, leggera come le ali di una farfalla, sollevata da terra, dal mondo. Nel libro compaiono - oltre al libretto, al CD e alle note di regia dell'autore - gli Haiku, brevi componimenti poetici giapponesi, scelti per la loro attinenza ai diversi momenti dell'azione drammaturgica, sempre accompagnati da un calligramma giapponese. I calligrammi, scritture dipinte, sono la cerniera che collega il testo scritto al testo dipinto, il racconto all'immagine. Si passa, all'interno del libro, da un mondo pittorico liquido, quello dell'acquerello, all'irruzione della materia pittorica, dell'olio, che con il suo spessore segna ruvidamente l'ingresso del mondo "altro", il mondo occidentale di Pinkerton, così diverso e concreto.

23 agosto ore 18:30

Monsignor Emilio Maggini, il Alfredo Mandelli ed il professor Stefano Ragni parlano  dell’Inno Ai figli d’Italia bella – Cessato il suon dell’armi di Giacomo Puccini, ritrovato dalla nipote del Maestro. Per la prima volta viene ascoltata nella Villa Museo grazie ad una registrazione l'esecuzione dell’Inno diretto dal   Riccardo Chailly.

Simonetta Puccini ha affidato la trascrizione della cantata “Ai figli d’Italia bella – Cessato il suon dell’Armi” a Monsignor Emilio Maggini, appassionato ricercatore di musica antica che si è sempre occupato delle composizioni degli antenati musicisti di Giacomo Puccini. Si tratta di una copia d’epoca dell’Inno con varie annotazioni autografe di Giacomo Puccini.

L’Inno è stato presentato il 6 giugno 2003 nella Cattedrale di San Martino a Lucca e l’8 giugno 2003 nella chiesa parrocchiale di Torre del Lago Puccini insieme ad alcune composizioni dei musicisti Puccini.

2002

Conferenze estate

1 agosto    ore 19 00

Monsignor Emilio Maggini, direttore della Cappella di Santa Cecilia della Cattedrale di Lucca parla della “Famiglia Puccini: gli antenati musicisti di Giacomo Puccini”con vari ascolti musicali E’ intervenuto il Maestro Gianfranco Cosmi.

 

8 agosto  ore 21 00

Il Dottor Massimo Schinco, psicologo e psicoterapeuta presenta il volume “O divina bellezza…o meraviglia”, edizione Carabà. E’ intervenuto anche il musicologo lucchese Michele Bianchi. La conferenza si è chiusa con la proiezione di un filmato inedito del funerale di Giacomo Puccini a Torre del Lago il 29 novembre 1926. Molte le autorità intervenute tra le quali l’assessora alla cultura di Viareggio Cristina Boncompagni, musicologi e sopratutto molti ammiratori del Maestro che si sono così commossi alla proiezione del filmato a tal punto da richiederne una  seconda proiezione.

 

22 agosto  ore 19 00

Il Professor Stefano Ragni dell’Università degli Studi di Perugia parla “In difesa di Franco Alfano” e con il Maestro Alfredo Mandelli dell’Istituto di Studi Pucciniani di Milano, fa ascoltare vari brani tratti dal finale di Franco Alfano “riveduto” dal direttore d’orchestra Arturo Toscanini e del finale completo di Turandot, non tagliato da Toscanini.

 

 

 

2001

 

 1° Settembre- 15 ottobre 2001               P U C C I N I   E  L ' AUTOMOBILE  

La mostra propone ed esplora un aspetto noto ma non ancora documentato della vita e degli interessi di Giacomo Puccini. Tutti hanno negli occhi le immagini del Maestro al volante delle sue auto, ma pochi forse sanno di che macchine si trattasse, come fossero costruite, quanto costassero. Simonetta Puccini, nipote ed erede del Compositore, ha ricercato e riordinato il materiale documentario in suo possesso, ricostruendo, insieme ad un più esatto racconto delle vicende automobilistiche del Nonno, anche l'interessante spaccato di un mondo pioneristico, di grandi passioni e sperimentazioni ardite,  ruotante intorno alla neonata automobile.

 

Nella mostra saranno esposti scritti autografi, corrispondenza delle case automobilistiche con Puccini, insieme alla documentazione fotografica, il più possibile completa, delle numerose automobili acquistate via via dal Musicista, in un arco di tempo che va dal 1901 al 1924. Per l'occasione sarà esposta un' auto d'epoca dello stesso tipo di quella  posseduta dal Maestro Giacomo Puccini. La presentazione della mostra il 1 settembre è avvenuta alla presenza delle autorità di Viareggio e delle televisioni locali e regionali. Ha partecipato anche Léonard Gianadda, Presidente della Fondazione Gianadda di Martigny, in Svizzera dove esiste una importante collezione di automobili d'epoca.